La penisola Italica

Andare in basso

La penisola Italica

Messaggio  Aster_x il Mar Nov 06, 2012 5:20 pm

La Penisola Italica
di Frédérique Marie Christine Corleone von Hannover


La penisola italica è una penisola dell'europa sud-centrale, posta al centro del mare mediterraneo è da sempre una posizione privilegiata per il commercio marittimo. Coloro che ebbero la fortuna di circumnavigarla e disegnare sulle carte nautiche la sua forma sono concordi nel dire che la penisola ha la forma di un grande stivale. Per la posizione favorevole e per il suo clima la penisola sarebbe diventata in poco tempo terra di grande ricchezza economica e culturale, ma anche teatro di guerre tra coloro che si contendevano il dominio su quelle terre.

Geografia:

Come detto in precedenza la penisola ha una forma a stivale è si trova nel centro del mare mediterraneo, il suo clima e prettamente mediterraneo con estati calde e inverni freddi. A nord è protetta dalle Alpi che creano una sorte di barriera naturale contro le insidie del nord. Ricca di vegetazione, di pianure rigogliose, terre fertili e dell'abbondanza del mare la penisola ha tutto ciò che una terra potrebbe chiedere. Oltre al mare mediterraneo essa però si trova circondata da altri mari, quali il Mar Ligure, il Mar Tirreno, il Mar Adriatico e il Mar Ionio.


Politica e Storia:

Dopo la caduta dell'Impero Romano d'Occidente a seguito di numerose invasioni da parte dei barbari del nord, la penisola è stata per molto tempo divisa in numerosi stati frammentati tra loro, in cui nessuno riusciva a prevalere sull'altro. Solo nel XV la situazione mutò radicalmente. Il Sacrum Romanorum Imperium Nationis Germanicæ sotto la guida dell'imperatore LJS riuscì a invadere e a conquistare quasi tutto il nord e il centro della penisola, sottomettendo tutti i piccoli staterelli che si erano formati in precedenza, al termine di questa impresa l'imperatore divise il suo dominio sulla penisola in cinque province, nel 1455 nacquero dunque i Ducati di Milano e Modena e nel 1456 le Repubbliche di Genova, Firenze e Siena. In questo periodo si pensò che il potere dell'impero sarebbe diventato ancora maggiore e che ben presto avrebbe annesso tutta la penisola, ma nel 1457 le popolazioni della parte meridionale della penisola si unirono in due stati, nascevano dunque le Provincie di Terra di Lavoro e degli Abruzzi che in poco tempo si unirono per formare il Regno delle Due Sicilie, mentre nello stesso periodo nasceva nella parte nord ovest della penisola la Serenissima Repubblica di Venezia, nata dall'espansione della piccola città lagunare sulle altre città. La penisola dunque si trova divisa in tre blocchi, lo SRING, la Serenissima Repubblica di Venezia e il Regno delle Due Sicilie. Dalla loro nascita i ducati e le province hanno visto poche guerre, ma quelle poche hanno lasciato una grande ferita nella popolazione, le due guerre padane, le guerre toscane, la crociata, la guerra contro i mercenari, tutte queste esperienza hanno segnato la storia della popolazione che abita questa terra.


SRING:

Come detto in precedenza il dominio dello SRING sulla penisola italica è diviso in cinque provincie, i ducati di Milano e Modena e le Repubbliche di Genova, Firenze e Siena. Ognuna di queste provincie ha la propria storia, la propria cultura e la propria identità politica e militare, infatti il dominio imperiale e poco rilevante, ogni provincia ha un proprio esercito, una diplomazia propria. Ma dipendono tutte dall'imperatore sul fatto dell'araldica.


Il Ducato di Milano:

Il Ducato di Milano è il principale regno del nord della penisola italica, fedelissimo all'impero a sempre messo a disposizione dello stesso risorse e armi. Milano potrebbe essere considerato come una delle Superpotenze della penisola grazie al suo esercito compatto e fedele al duca e al consiglio ducale. L'unico svantaggio di Milano è il non possedere uno sbocco sul mare, ma esso è riuscito ad arginare questo problema sfruttando la presenza del fiumi Po e Adda. Il ducato confina a Ovest con il Duché de Savoie ( Ducato di Savoia ), a Nord con i territori inesplorati della Germania, a Sud con la Repubblica di Genova e ad Est con il Ducato di Modena. Ed è uno degli stati più popolati della penisola.


Il ducato è composto dalle seguenti città:

Milano ( Capitale e città con Frutteto )
Como ( Città con Lago e Porto fluviale )
Novara ( Città con Frutteto )
Pavia ( Città con Lago e Porto fluviale )
Alessandria ( Città con Foresta )
Lodi ( Città con Foresta e Porto fluviale )
Piacenza ( Città con Lago e Porto fluviale )
Parma ( Città con Frutteto )
Fornovo ( Città con Frutteto )


Il Ducato di Modena:

Il Ducato di Modena è un piccolo regno situato sul " confine " tra il nord e il centro della penisola. La fortuna di Modena, a differenza del ducato di Milano sta nel fatto di possedere uno sbocco sul mare grazie alla città di Massa e alla possibilità di avere un porto fluviale sul fiume Po, meta obbligata delle navi mercantili milanesi per raggiungere il mare Adriatico. Modena confina a Nord con La Serenissima Repubblica di Venezia, a Ovest con il Ducato di Milano e la Repubblica di Genova, a Sud con la Repubblica Fiorentina. Modena è conosciuta come il ducato dell'arte per la grande presenza di artisti nelle sue terre. Modena è fondamentalmente uno stato militarmente debole, circondato da potenze il ducato ha sempre cercato di mantenere una linea di neutralità e di mantenere sostanzialmente la regione in pace. Molti lo considerano uno stato cuscinetto tra la potenza milanese e quella fiorentina.

Il ducato è composto dalle seguenti città:

Modena ( Capitale e città con Frutteto)
Massa ( Città con Lago e Porto marittimo )
Guastalla ( Città con Lago )
Mirandola ( Città con Frutteto )
Mantua ( Città con Foresta e Porto fluviale )


La Repubblica di Genova:

La repubblica di Genova è, tra tutti gli stati italici il più fortunato dal punto di vista marittimo, infatti le sue sei città sono tutte città costiere e hanno ognuna di loro un porto, è dunque logico pensare che il potere di Genova si fondi soprattutto sulla potenza navale. La sua geografia ricorda molto la Fenicia, stretta tra i monti e il mare. Uno dei problemi di Genova è però la totale assenza di legname nel suo territorio che la costringe ad acquistarlo all'estero. Essa confina a nord con il ducato di Milano, a sud con il mar Ligure, ad est con il ducato di Modena e ad ovest con Comté de Provence. A differenza degli altri stati imperiali, Genova ha visto nella sua storia un periodo di ribellione nei confronti dell'impero, questo periodo la portò a dichiararsi indipendente e ad unirsi all'alleata Provenza nel Marchesato delle Alpi Occidentali, solo dopo una guerra conosciuta come la II guerra padana Genova tornò nell'impero, ma è ancora considerato il punto caldo della penisola. Genova fu protagonista della I e II guerra padana, della guerra contro il regno di Francia, la guerra civile tra i ribello di La Spezia e il governo centrale del doge.

La repubblica è formata dalle seguenti città:

Genova ( Capitale, città con lago e porto marittimo )
Savona ( Città con lago e porto marittimo )
Albenga ( Città con lago e porto marittimo )
Ventimiglia ( Città con lago e porto marittimo )
Chiavari ( Città con frutteto e porto marittimo )
La Spezia ( Città con lago e porto marittimo )


La Repubblica Fiorentina:

La Repubblica Fiorentina è il principale stato del centro della penisola italica, nonché una delle potenze italiche. La sua posizione centrale le da anche una buona base strategica nel mare. Firenze è stata l'autrice di alcune guerre contro la vicina Repubblica di Siena per la fondazione del Granducato di Toscana, ovvero l'annessione di Siena in un unica entità politica e militare. Firenze è la capitale della prima banca statale, che l'ha resa uno degli stati più avanzati in campo finanziario. Lo splendore di Firenze lo si vede nella fioritura della città di Pisa, che oggi ha il primo arsenale di tutta la penisola italica. Firenze confina a nord con il ducato di Modena, a sud con la Provincia negli Abruzzi, a ovest con il mar mediterraneo e la Repubblica di Siena mentre a est i territori italici non colonizzati.

La repubblica è formata dalle seguenti città:

Firenze ( Capitale città con foresta )
Montevarchi ( Città con frutteto )
Arezzo ( Città con foresta )
Montepulciano ( Città con frutteto )
Pistoia ( Città con frutteto )
San Miniato ( Città con foresta )
Pisa ( Città di lago con porto )
Livorno ( Città di lago con porto )
Volterra ( Città di frutteto )
Piombino ( Città di lago con porto )


La Repubblica di Siena:

La Repubblica di Siena è geograficamente lo stato più sfortunato, infatti confina in gran parte con la repubblica fiorentina. La storia di Siena è purtroppo ricca di eventi tragici, due guerre contro la repubblica fiorentina, una crociata, due guerre contro il gruppo criminale chiamato Mano Nera hanno riempito i libri di storia senese di fuoco e sangue. Tolti questi eventi Siena ha un grande potere formato dalla sua popolazione, fiera di essere abitante di quelle terre. La fortuna di Siena sta nel suo sbocco sul mare sulla città di Orbetello, unica possibilità della repubblica di poter avere rapporti con gli stati all'infuori della repubblica fiorentina. Siena confina a nord con la Repubblica fiorentina, a sud con i territori pontefici, a ovest con il mar mediterraneo e ad est con la repubblica di Firenze.

la repubblica è formata dalle seguenti città:

Siena ( Capitale e frutteto )
Grosseto ( Città con frutteto )
Orbetello ( Città con lago e porto )
Santa Fiora ( Città con foresta )


La Serenissima Repubblica di Venezia:

La Serenissima Repubblica di Venezia è il principale stato del nord - est della penisola. Venezia oltre ad essere una potenza italica e anche considerata una delle potenze del mare Adriatico grazie alla sua flotta militare. Il dominio veneziano sulla penisola della Dalmazia le permette di avere anche una grande posizione logistica. Venezia confina a nord con il Kraljestvo Celje ( Regno di Celje ), a est con il Kraljevina Hrvatska ( Regno di Croazia ), a sud con il mare Adriatico e a ovest con il ducato di Modena. Venezia insieme a Milano e Modena fa parte della triplice alleanza.

Venezia ( Capitale, lago, porto )
Padova ( Città con frutteto )
Verona ( Città con foresta )
Treviso ( Città con frutteto )
Portogruaro ( Città con frutteto )
Udine ( Città con foresta )
Parenzo ( Città con lago e porto )
Pola ( Città con lago e porto )


Il Regno delle Due Sicilie:

Il Regno delle Due Sicilie è l'unione delle provincie di Terra di Lavoro e Abruzzi, insieme a tutte le altre provincia del meridione della penisola e dell'isola Sicilia ( GDR ). Il regno dispone ad oggi di una costituzione molto avanzata per la nostra epoca, che tutela tutti i ceti sociali mettendoli sullo stesso piano. Inizialmente il regno era diviso e le due provincie erano costantemente sul piede di guerra. Ma solo grazie ad un grande sforzo delle parti politiche delle due provincie si riuscì ad unirle, naturalmente al monarca venne dato il potere sulla diplomazia, sull'esercito e sulla marina, naturalmente le provincie mantenevano la loro indipendenza grazie all'istituzione del parlamento. Ad oggi il Regno delle Due Sicilie è considerato una potenza a livello internazionale, e la sua diplomazia è una delle più rispettate.

La Provincia di Terra di Lavoro:

La Provincia di Terra di Lavoro è geograficamente la provincia più fortunata dall'aspetto portuale, infatti essa si affaccia sulla costa occidentale del mar mediterraneo, anche se è considerata la fine della civiltà nella penisola dato che a sud confina con le terre non colonizzate della provincia, dove ci sono i feudi dei signorotti locali che giurano fedeltà al sovrano. La Provincia nella sua storia ha dovuto affrontare una terribile invasione da parte degli invasori provenienti dalla penisola iberica intenzionati a sottomettere la provincia sotto il dominio della corona d'Aragona, oltre all'invasione da parte del gruppo mercenario conosciuto come O.N.E. che misero a dura prova l'integrità della popolazione. Grande orgoglio della provincia è la città di Gaeta ad oggi una delle città più ricche del mondo conosciuto, e una delle città marittime più trafficate grazie al suo porto.

La provincia è composta dalle seguenti città:

Capua ( Capitale con frutteto )
Sessa Aurunca ( Città con frutteto )
Gaeta ( Città con lago e porto )
Terracina ( Città con lago e porto )
Pontecorvo ( Città con frutteto )
Sora ( Città con foresta )

La Provincia degli Abruzzi:

La Provincia degli Abruzzi è conosciuta anche come la porta per il regno e per gli stati del nord. Infatti essa confina a nord con la repubblica fiorentina. Come la provincia gemella essa possiede di due città portuali ma sul mare Adriatico. Gli Abruzzi sono sviluppati in molti campi e sono considerati la forza principale del regno, grazie anche alla sua estensione, alla sua popolazione sempre pronta a superare le avversità. Orgoglio della provincia è la città di Silvi che dispone del primo arsenale del regno e della sua Caracca da Guerra, orgoglio della marina abruzzese e reale.

La Provincia è composta dalle seguenti è città:

Aquila ( Capitale con foresta )
Tagliacozzo ( Città con foresta )
Avezzano ( Città con foresta )
Sulmona ( Città con foresta )
Chieti ( Città con lago e porto )
Silvi ( Città con lato e porto )
Teramo ( Città con frutteto )


_________________
avatar
Aster_x
Admin

Messaggi : 93
Data d'iscrizione : 26.07.10

http://casatocorleone.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum